Athletic Terni, una squadra paralimpica con i fiocchiVersione stampabile


immagine sinistra
Un 2015 con rinnovate ambizioni. Se fino ad ora l’Athletic Terni nel mondo paralimpico l’Athletic Terni aveva puntato solo su campioni isolati come Fabrizio Cocchi e Alessandro sostenendoli nelle loro sfide mondiali e alle Paralimpiadi, ora la società del presidente Francesco Corsetti fa decisamente sul serio. E’ infatti stata allestita una squadra numericamente e qualitativamente di alto livello, in grado di puntare ad uno dei primi cinque posti ai campionati italiani di società. Nello staff tecnico spicca l’ingresso dell’allenatore federale Nadia Checchini. Un tecnico specialista nei lanci che ha contribuito enormemente alla creazione di una squadra fortissima visto che segue direttamente gran parte dei nuovi arrivati. Con Alessandro Di Lello, campione del mondo nel 2013 in maratona categoria T46 (disabilità plesso brachiale braccio destro), approdato alle Fiamme Azzurre (ma ancora in Athletic nella squadra Fidal), i punti fermi sono Ubaldo Cecilioni e Fabrizio Cocchi, che sta lavorando per tornare alle gare dopo essere stato investito nel novembre 2013 all’interno della Passeggiata. Accanto a loro sei nuovi arrivi a cominciare dal lanciatore di Foligno Antonio Acciarino (F42, amputazione transfemorale), seguito prima dalla Checchini e ora da Lucio Serrani, già quarto nel 2014 agli europei nel getto del peso. Acciarino che, arrivato all’atletica da due anni, vanta già sette titoli italiani fra peso e disco (aperto e indoor) e il record italiano nel peso. Mersed Becirovic (F57, amputato), gareggia da due stagione come italiano e vanta due titoli fra disco e giavellotto. Per lui primati interessanti nelle due specialità e anche nel peso. Diego Gastaldi (F/T53, paraplegico) è l’ultimo arrivato all’atletica e probabilmente sarà protagonista nella velocità. Simone Giovarruscio (F37, cerebro lesione) è il più giovane della truppa (18 anni) ma vanta già due titoli nel peso e disco. Nella stagione appena conclusa con la riclassificazione è stato penalizzato ma è atleta dalle grandi potenzialità. Dario Ingravallo (T44, amputazione transtibiale) è arrivato da poco al mezzofondo e sta crescendo costantemente. Infine Leandro Magro (T42, amputazione transfemorale), che dopo un esordio nei lanci a causa della mancanza di protesi da velocità, è passato alla sua disciplina conquistando i due titoli italiani nei 100 metri. Sei innesti che arrivano dalla società Giovanni Scavo di Roma con la quale hanno conquistato un terzo e quarto posto (ma con due prove in meno) nella Coppa Italia nei lanci e un ottavo ai tricolori di società (con soli cinque atleti). LA SQUADRA PARALIMPICA – Antonio Acciarino, Mersed Becirovic, Ubaldo Cecilioni, Fabrizio Cocchi, Diego Gastaldi, Simone Giovarruscio, Dario Ingravallo, Leandro Magro. Tecnico societario: Nadia Checchini.


01/01/2015

Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Dicembre  >>
LMMGVSD
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31

Superabile
IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico