Fisdir, oltre 500 presenze al meeting "Sport, sì grazie"Versione stampabile


immagine sinistra
GUALDO TADINO, 8 maggio 2015 – Più di 500 persone hanno partecipato lunedì scorso al meeting "Sport, sì grazie", disputato presso lo stadio comunale "Carlo Angelo Luzi" di Gualdo Tadino. Atleti e studenti delle scuole, di ogni ordine e grado del territorio, hanno dato vita ad una bella giornata di sport, promossa dalla dalla Fisdir (Federazione italiana sport disabilità intellettiva relazionale) Umbria e dall'Atletica Tarsina di Gualdo Tadino, con il patrocino del Cip (Comitato Italiano Paralimpico) Umbria del presidente Francesco Emanuele.La mattinata si è aperta con i saluti del sindaco Massimiliano Presciutti che ha invitato tutti i presenti a partecipare il prossimo martedì alla partita di calcio under 18 tra Italia ed Iran, in programma alle ore 15 presso lo stadio di Gualdo Tadino. Subito dopo hanno preso il via le attività. Le società Fisdir hanno dato vita alla quarta giornata del campionato di calcio a 5. Per la terza volta si sono imposti i ragazzi del Peter Pan Bastia Umbra che hanno superato in finale quelli della Pantera Umbertide. Le altre squadre in gara erano il Kt Gubbio, l'Atletica Tarsina ed Oltre l'Handicap Perugia. Gli studenti, invece, hanno seguito le partite e dato vita ad altre attività sportive.A margine della manifestazione gli organizzatori hanno ringraziato la Satiri Auto, che ormai da anni sponsorizza questo evento regalando più di 500 t-shirt a tutti i partecipanti, il Comune di Gualdo Tadino, Usl Umbria 1, Cooperativa Asad, il Gualdo Calcio, Conad centro commerciale Porta Nova, Pasticceria Giorgio, Pasticceria le 4 Porte, Rocchetta.

Il prossimo appuntamento è previsto per mercoledi 20 maggio, alle ore 15 presso lo stadio Santa Giuliana di Perugia, con il campionato regionale Fisdir di atletica leggera.

(Luana Pioppi)


11/05/2015

Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Ottobre  >>
LMMGVSD
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031

Superabile
IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico